Archivi tag: distress

Old but gold: piccoli quaderni

Ciao a tutti!

sono Lisa e oggi vi tengo compagnia sul blog mostrandovi cosa ho realizzato con semplici quadernini e questo bellissimo set di timbri di una collezione October Afternoon. Appena l’ho visto mi sono subito innamorata di quei meravigliosi pizzi, e li ho immaginati timbrati a rilievo su uno sfondo acquarellato con i Distress Oxide. Avendo messo da parte dei quadernini da decorare questo è stato il risultato….

Lisa_notes

Per prima cosa ho ritagliato dei rettangoli da un foglio di cartoncino per acquarello. Poi con il tampone versamark ho timbrato il paper doily grande e quello piccolo rispettivamente con la polvere per embossing bianca e trasparente.

Lisa_notes2

Lisa_notes3

Lisa_notes4

Ho scelto qualche colore di Distress Oxide, li ho tamponati su un pezzo di plastica e dopo averli spruzzati con un pò d’acqua ci ho messo sopra i miei cartoncini. Ottenuto l’effetto voluto ho disegnato attorno una cornicetta con la penna gel nera e li ho decorati son stickers e abbellimenti della PinkFresh Studio.

Lisa_notes5

Infine ho fatto qualche schizzo di colore con un acrilico liquido nero e un pennellino a punta piccola, e sul retro dei quadernini ho timbrato un etichetta in modo che chi li riceverà possa scrivere il suo nome.

Non è un idea carinissima? Non sò voi ma io adoro i quadernini, ne ho sempre uno con me per annotare pensieri e idee scrappose!

Lisa_notes6

Spero di avervi dato un ispirazione anche per oggi, alla prossima

Lisa


https://linkdeli.com/widget.js?1529497022105 

Lascia un commento

Archiviato in old but gold, Progetti Vari, Team Creativo

Cuori d’oro

2

So che è così anche per molti di voi: le card non nascono seguendo sempre lo stesso processo creativo. Certe idee vengono appuntate e lasciate decantare per settimane, se non addirittura mesi; altre nascono d’impulso, seguendo una folgorazione improvvisa; altre ancora nascono dal “bisogno” di utilizzare determinate tecniche o prodotti…e la vera sfida, poi, è saper mettere tutto insieme in modo coerente e credibile.

Oggi voglio condividere con voi due biglietti che fanno parte di quest’ultima categoria. Tutto è cominciato prima ancora che l’idea prendesse forma con due sfondi distressati – per la precisione, uno realizzato con Distress Ink Cracked Pistachio, Peacock Feather e Twisted Citron allungati con acqua, il secondo con del Distress Ink Festive Berries applicato con il blending tool.

4

Per concluderli, ho picchiettato con un pennello acqua, ulteriore colore e un po’ di oro ottenuto allungando la polvere di Perfect Pearl Oro con un paio di gocce d’acqua.

Ho lasciato decantare entrambi gli sfondi, finché non ho deciso che la sfida con me stessa sarebbe proseguita utilizzando solo fustelle – uscendo così, una volta di più, dalla mia comfort zone. Per fare ciò ho scommesso tutto sul set Snap Happy della Sizzix, in particolare sulle due fustelle più piccole.

Ho quindi fustellato un po’ di cartoncino bianco, a cui ho incollato del vellum a sua volta fissato allo sfondo con del nastro gommato.

3

Volevo rendere l’idea di una carrellata di frame, come tanti momenti da ricordare passati e futuri. Cuori d’oro come tocco finale.

1

Proprio realizzando queste card mi sono resa conto di quanto continui a collezionare troppe poche foto, che poi rimangono salvate su dispositivi digitali e lasciate invecchiare da qualche parte, senza la valorizzazione che meritano.

Quest’anno, però, ho altri progetti. Stay tuned!

Giada


Lascia un commento

Archiviato in Cards, Senza categoria

Calling Planet Earth

EPISODIO 7 -settimo concerto dei DD

In una galassia molto lontana da qua c’era una bambina che doveva andare al Concerto del gruppo interspaziale più fantasmagorico di tutti gli universi conosciuti e non, ma era bloccata a letto da un’orribile ernia cervicale… Disperata fra le lacrime e i dolori decise di mandare un segnale al Pianeta Terra, luogo dove si sarebbe svolto il concerto…

Eh, più o meno c’è la storia di questa Card in questo prologo… (Per chi non lo sapesse Planet Earth e’ il primo singolo dei Duran Duran che ha raggiunto il primo posto nella chart inglese…)  ma bando alla mia vita (che mi viene da piangere) vi faccio vedere come colorare un universo con i DISTRESS Reinkers😊

Partiamo col prendere un foglio di carta di acquerello che sarà la base della nostra Card. Fissiamolo bene ad un supporto di legno con del nastro carta e poi bagnamolo  con abbondante acqua pulita.

Sulla carta bagnata fate delle chiazze con i vostri colori. Non abbiate paura: mettete il colore ben diluito, aggiungete acqua e …paciugate!!!

Il risultato bagnato come vedete è molto intenso. Non vi spaventate…

…dopo aver asciugato con l’embosser si schiarirà molto;) Guardate qua..…

Prima di passare alla fase successiva mi raccomando:ASCIUGATE BENE!!! …altrimenti il gioco non viene;)

E adesso siate audaci! Del resto senza audacia il top della classifica non lo si vede (😂😂😂) e con il BLACK SOOT ricoprite la superficie acquarellando e lasciando volutamente delle piccole zone di colore. Magari ecco, siate più audaci di me e usate più nero…


Adesso prendete un cotonfioc bagnato e fate dei piccoli punti qua e là…saranno le stelle più vicine;)

Poi prendere dell’acrilico bianco, diluitelo e schizzatelo sulla vostra Card… Le macchie saranno le stelle più lontane.

Io poi ho aggiunto il mio sentiment Embossato (che ben rappresenta il mio stato d’animo attuale..) e ho aggiunto delle piccole stelline di legno qua e là…

Guardate i dettagli dello sfondo. Molto carino vero?

Io ho attaccato la mia Card su un cartoncino da 300gr nero. Dietro metterò il biglietto e la foto con meno smorfie di dolore che mi scatteranno stasera…perché sia chiaro, con o senza ernia, io stasera a gridare WILD BOYS ALWAYS SHINE ci vado eccome;)

Vi lascio l’elenco dei materiali usati e ricordate che se fate un ordine entro il 19 giugno  avrete uno sconto del 20% su tutto quello che avrete comprato…

Stelline di legno
DISTRESS Reinkers
Set Timbri KaiserCraft
Embosser

Grazie per essere passati di qua

Alla prossima 

M!R

2 commenti

Archiviato in Senza categoria