Archivi categoria: Organizzazione

Christmas Planner

Mi piace tantissimo pianificare e organizzare le mie cose, non vi immaginate quanta soddisfazione mi dia fare una lista di cose da fare e poi pian piano fare righe su tutto quello che ho fatto 🙂

E' per questo che quest'anno ho deciso di creare un piccolo planner per natale. 

IMG_7362_e2

Il planner è fatto su un quaderno vecchio che ho rivestito con le bellissime carte di natale di Kesi'art. Nel dorsino ho messo un pezzo di cartoncino ondulato per permettere che si apra e si chiuda con facilità. 

IMG_7359_e2

Per il titolo ho usato le bellissime letterine di Lilybee e thickers di American Crafts che ho sovrapposto per fare stare il titolo nella copertina.

Dentro il planner ho messo una busta per mettere gli scontrini degli acquisti, così se ho bisogno di cambiare qualcosa posso trovarli con facilità. 

IMG_7353_e2

Ho diviso il planner in 5 sezioni: Calendario (dove ho messo un calendario mensile di novembre e dicembre e un calendario settimanale per poter pianificare giorno per giorno), Menù (dove scriverò i piatti che voglio fare per i giorni di festa, le possibili ricette e la lista della spesa), Regali, To do (dove farò liste delle cose da fare come ad esempio decorazioni per la casa) e Cards (dove inserirò la gente alla quale voglio mandare una card e i loro indirizzi)

IMG_7352_e2

Adesso sono pronta per iniziare a pianificare il mio natale! 

Alla prossima, 

Eva

5 commenti

Archiviato in Organizzazione

Organizziamo le nostre card

Mi piace tantissimo fare card perchè uso ritagli di carta ed è un modo di creare qualcosa e finire in poco tempo. Il problema è che in questi anni ne ho fatte troppe e adesso non ho dove tenerle. 

Così ho deciso di scrappare questa scatola di Disney che ho trovato tra le mie cose

IMG_6762_e1

La ho coperta con due fogli presi dal kit Cakewalk di October Afternoon e poi ho abbellito con questa linea, con carte della collezione Woodland di october Afternoon e alcuni stickers di Fancy Pants.

IMG_6796_e2

Il coperchio e il fiore li ho presi da un foglio della collezione Woodland Park e le lettere sono di American Crafts e October Afternoon

IMG_6798_e1

Dentro ho diviso in sezioni che ho creato con cartoncino bianco e per decorare lettere piccole e washi tape. 

IMG_6769_e1

E le mie card sono passate da questo…

IMG_6771_e1

a questo:

IMG_6773_e1

Alla prossima! Baci, Eva

 

4 commenti

Archiviato in Organizzazione

Organizziamo le mascherine da embossing

Ciao a tutte! Prima di cominciare a spiegarvi il mio progetto mi scuso per le foto ma sono influenzata e non molto lucida percio' scusatemi!

Il progetto di oggi e' nato dalla voglia di ordine che mi colpisce sempre all'inizio dell'anno( per calare poi  via via che il tempo passa purtroppo!), quindi ho deciso che era il momento di costruire qualcosa per contenere le mie mascherine da embossing.Eccovi la mia proposta

IMG_0092 copia

Una scatola per contenere in modo immediatamente visibile le mascherine, non avevo voglia del solito quaderno ad anelli, che comunque devi aprire, volevo qualcosa a vista, che fosse comodo da maneggiare !

Vi metto un mini tutorial  per come fare a  invecchiare e creare quelle finiture borchiate ai lati che la rendono veramente " grunge" come piace a me ( spero anche a voi).

Per la scatola si tratta semplicemente di decidere la misura e tagliare i pezzi di cartone, poi ricoprirli con carte di vostro gusto , io ho usato una carta natalizia Bo Bunny molto vintage e  BB Et Cetera -Watermark  per i lati esterni e il pavimento interno della scatola .

IMG_0052 copia

Questo e' lo schema dei pezzi che servono,  ovviamente per quelli diagonali avrete bisogno di tagliarne due. Poi li ricoprite con la carta e li passate tutti ai bordi con Distress Ink, Walnut Stain  .

 

IMG_0057 copia

Dopodiche' incollate con una colla veramente forte i pezzi e teneteli fermi ( io non possiedo i morsetti!) per una notte!

IMG_0058

A questo punto vivacizziamo un po' il fondo con qualche timbrata vintage / grunge, vi spego perche' le ho fatte a scatola gia' incollata. Timbrando su una scatola gia' costruita ho poca possibilita' di far risultare un'immagine ben delineata e questo e' l'effetto che volevo, un'immagine semi sbiadita e irregolare.

IMG_0059 copia

IMG_0063 copia

Per queste timbrate ho usato questi timbri

FD Planche Papillons , EI – Carte Grunge  , FD L'etiquette NOTES 6×8 cm  ,RA Distress Marker ( voi vedete un altro pennarello perche' purtroppo non ho tutti i distress marker…. ma li vorrei!) colore Walnut stain.

Ora passo a farvi vedere come ottenere quei bordi cosi' vecchi e rovinati che vedete qui

IMG_0119 copia

Partite dal presupposto che questi sono lavori dove io vi posso dare un'indicazione ma la cosa importante e' la sperimentazione personale! 

Prendete dei ritagli di bazzill di qualunque colore e tagliate alti circa un cm e mezzo  poi  fate dei punti a distanza regolare e inserite dei piccoli brad anche quelli di qualunque colore. 

IMG_0066 copia

A questo punto  ricoprite questo pezzetto di bazzill con del nastro argentato tipo quello che usano gli idraulici, e passateci sopra una pieghetta per farlo aderire e per evidenziare le nostre finte borchie.

IMG_0067

IMG_0069 copia

IMG_0070 copia

IMG_0072 copia

Avete visto che vi ho messo una foto dei nostri bordi ricoperti con accanto due Copic.( Pennarello COPIC CIAO  colori E47 E49)  Perche' vi chiederete? Perche' essendo i Copic a base alcolica riescono a colorare questa superficie lucida e si asciugano subito, darle sotto una mano di Copic gia' rende il nostro bordo piu' vissuto! Dopo  passate sul bordo con un pennellino piatto dell'acrilico nero e marrone mischiati insieme e lasciate asciugare.

IMG_0074 copia

Una volta asciutto prendete un pezzetto di carta vetrata sottile e passatela in modo irregolare e leggero, piu' passate leggermente piu' e' facile che lasciate il colore dei copic togliendo solo l'acrilico. Se non vi riesce bene e togliete anche il copic, a fine  lavoro con la carta vetrata ripassate tutto con uno dei 2 cpennarelli. Creera' una superficie vagamente lucida  che sembrera' pelle invecchiata.

IMG_0119 copia

Questo e' l'effetto finale gia' montato sulla scatola.

A questo punto preparate le " ruote" da abbellimento! Usate questa fustella SZ Tim Holtz, Gadget Gears        e seguite il tutorial di Tim Holtz che troverete qui ! In breve solito percorso: si taglia la fustella con TH GrungeBoard 13×20 cm  ( il cartone molto flessibile e facilmente lavorabile) poi si dipinge con acrilico nero e marrone mischiati, si distressa sempre con carta vetrata e si ripassa con il Distress Ink, Vintage Photo   .

IMG_0079 copia

IMG_0085 copia

A questo punto incollate a vostro piacimento bordi e abbellimenti e passiamo a preparare le buste per contenere  le mascherine da embossing.

Per queste non ho preparato tutorial perche' e 'davvero semplice. Prendete  un Bazzill  del colore che preferite ( io ho usato il marrone perche' mi piaceva)  , tagliatelo in una misura di circa 14  cm  ( ma misurate con la mascherina da embossing perche' non sono attendibilissima!) per tutta la lunghezza cioe' 30,5cm , piegate a meta' , preparate dei cartoncini misurati con il " motivo " della mascherina che di solito e' 10, 5 cm x 13, 5 cm nei colori che piu' vi piacciono e poi embossateli . Io  ho usato questo CC Core'dinations Tim Holtz Adirondack Cardstock  kit di cartoncini perche' quando andate a embossare parte del colore si toglie leggermente e quando li passate leggermente con la carta vetrata si evidenzia il motivo e assume un'aria " distressata".  Incollate questo cartoncino al centro della busta preparata e a meta'  perforate con questo punch a cerchio , incollate i lati in modo che la mascherina si possa infilare. Ecco le  buste

IMG_0101 copia

IMG_0103 copia

IMG_0110 copia

Questa l'ho un po' abbellita dal momento che mi fa da " copertina"! Alcuni dei motivi li ho ripassati con il distress ink Walnut Stain per variare il lavoro.

Per i piedini della scatola ho usato dei rocchetti in legno anch'essi colorati e distressati e ricoperti nella parte centrale con una carta di questa collezione Echo Park This & that.

Qualche particolare e siamo arrivati in fondo!

IMG_0093 copia

IMG_0096 copia

IMG_0095 copia

IMG_0098 copia

IMG_0129 copia

Vi lascio anche l'elenco delle mascherine che ho usato:

SZ Texture Embossing Folder Tim Holtz – Merry Christmas & Vintage Holidays  , SZ Textured Impression – Christmas border & background Tim Holtz , SZ Tim Holtz, Texture Fades, Bingo & Patchwork Set , SZ Tim Holtz, Texture Fades, Bricked & Woodgrain Set  , SZ Tim Holtz, Texture Fades, Springtime background e bordersSZ Tim Holtz, Texture Fades, Valentine Background & borderes set  SZ Tim Holtz, Texture Fancy e Floral Frame set ,SZ Tim Holtz, TexturePocket watches steampunk set . Io non ho ancora finito tutte le buste ma conto di farlo presto in modo da avere tutto sotto controllo e comodo da usare!

Spero che nonstante la " lunghezza" vi sia stato utile e vi sia piaciuto, ovviamente io l'ho inetrpretato nel mio stile, ma l'idea e' riciclabile con lo stile che preferite voi!!!! Grazie e un bacio a tutti

YAYA

 

 

13 commenti

Archiviato in Organizzazione

SCATOLINE PER I FIORI

Ciao a tutte ed eccomi di nuovo qui!!!! State bene???? Spero proprio di si. Oggi vi propongo una scatolina ricavata da una fustella che io uso sempre moltissimo fatta a borsina che però ho leggermente modificata. Mi servivano ben 15 contenitori dove inserire i bellissimi fiori di varie tonalità della Florilege e ho quindi pensato di costruire ogni singola scatola a "misura" dei fiori: fiori rossi in scatola rossa, fiori gialli in scatola gialla, fiori arancio in scatola arancio……  La fustella in questione è questa SZ Bigz XL Bag w/Handles a cui ho tolto i manici tagliando a misura e costruito il coperchio con bazzil in tinta unita del colore giusto.

Rossa

Con la scatola ancora smontata ho provveduto a ritagliare una finestra sul davanti per poter visualizzare anche i fiori al suo interno ed ho utilizzato le SP Nestabilities labels one e SP Nestabilities Classic Ovals large.Le "finestre" le ho chiuse con un pò di acetatto trasparente. Ho usato sempre le nesta ovali anche per il motivo sul coperchio su cui ho scritto i nomi delle tonalita con gli alfabeti OA Mini Market – Cream & BlackOA Mini Market – Cream & DenimOA Mini Market – Pine & Cream OA Mini Market Kraft & Black.

Verde


Blu


Rosa


Grigia

Con le carte mi sono veramente lasciata andare, facendomi travolgere da una miriade di colori. Il kit  CP Create Paper – Farmhouse Kit per il rosso, l'arancio,il giallo, i verdi un blu, un rosa e un marrone; 4 rue des pouces verts 08   e 4 rue des pouces verts 06  per gli altri due azzurri; BA Bazzill Dotted – Plum Pudding  per la viola; FP Summer's end – Changing per la grigia;  KA Petit Pois Carottes – Noir  per la nera e BB Finally Fall Leaf Pile per l'altra marrone.

Insieme

Coperchi

Le scatole sono decorate con gli stessi fiori ed i coperchi con nastri e fili colorati in tinta : TW The Twinery – Maraschino 10 mt , TW The Twinery – Mandarin 10 mt TW The Twinery – Carribean 10 mt   e TW The Twinery – Blossom 10 mt. Adesso sono tutte sistemate sulla mensola porta quadri dell'IKEA comprata per l'occasione

Mensola

Spero di non avervi annoiate come primo post……post vacanze!!!! 😉 Vi auguro una buona serata e un buon inizio settimana

Baci

Mery

 

 
   

9 commenti

Archiviato in Organizzazione

Distress Swatchbook parte prima

Buongiorno a tutti! Il sottotitolo del post potrebbe anche essere " I love Distress" O meglio ancora " I love Tim" ( Holtz) dato che ogni prodotto del suddetto mi piace , mi esalta , mi rende creativa! Scusate rientro in me! Questo  e' un post che io chiamerei di utilita'. Chi come me ama i colori ,ama le sfumature ( e  non solo negli inchiostri) sa quanto e' difficile mettere in pratica un progetto sia esso una card piuttosto che un Lo o una tag che nasce dentro la nostra testae che sia perfettemente coordinato nei colori! Per rendere piu' facile questo  ho deciso di mettere un po' d'ordine e di facilitarmi la vita con una cosa come questa:

 

IMG_0025

Questo raccoglitore ci aiutera' quando dovremo decidere quali Distress usare, avendo gia' l'idea precisa e reale dei colori  che vogliamo utilizzare.  Ecco la  foto con l'occorrente per realizzarlo

IMG_0005

fustella SZ Tim Holtz, Tiny Tabs & Tags , fustella SZ Tim Holtz, Magnetic Die Movers & Shapers ( io ho usato la farfalla ma vi ho messo il link dei fiori piccoli nuovissimi nello shop! che sono strepitosi! ) , Distress Ink ( ovviamente tutti quelli che possedete a me ne mancano solo 3 per completare l'intera collezione e provvedero' presto!!!), Anello apribile misura 3,5 cm , RA Ranger Cut-N-Dry  da tagliare a pezzetti  rettangolari per applicare i distress,TG Mahè – cartoncino Kraft Blanc Mouchetè  per tagliare le tag.

Il lavoro e' semplice: tagliate con la fustella le minitag e i corrispondenti coprifori nel numero di distress che possedete( 10 tag = 10 distress= 20 coprifori) , poi tagliate il motivo che avete scelto per decorare su 3 o 4 cartoncini di misura sufficiente a coprire l'intera tag  e poi cominciate a decorare usando il Cut'n'dry ( mi raccomando un pezzetto rettangolare di cut'n'dry  per ogni colore!!!!! Questo e' davvero tassativo altrimenti si mischiano e non avete piu' l'idea del colore che state usando! ed' e' sempre per questo motivo che vi consiglio di usare 3 o 4 maschere e altrettanti stencil per il lavoro).

IMG_0006

Come vedete dalla foto, vi troverete  il motivo che avrete scelto come decorazione da usare  come maschera come vi mostro meglio nella foto sotto, cioe' dovrete appoggiarlo sulla minitag e tenendolo fermo con le dita   " inchostrare " tutto il resto in modo da avere poi il motivo nel colore del cartoncino panna.

IMG_0007

IMG_0008

In questo modo la sfumatura del colore sara' uniforme e facilmente riconoscibile. Nel retro della minitag invece ho usato " il taglio" della decorazione al contrario e cioe' come stencil, con la parte vuota quindi da inchiostrare in modo da avere il motivo colorato e il resto della tag nel colore panna.

IMG_0009

IMG_0011

IMG_0012

 IMG_0026

Se vi piace potete sporcare i bordi com ho fatto io ma ovviamente dipende dal vostro gusto! 

IMG_0014

Colorate anche uno dei coprifori e montatelo a colori alterni : quello colorato sulla parte bianca, quello bianco sulla parte colorata.

IMG_0015

Per quello che riguarda la tecnica vi dico la cosa fondamentale e cioe' che quando usate o il tamponcino apposito della Ranger o il vostro pezzetto di cut'n'dry , la cosa importante  e'  cercare di stendere l'inchiostro in modo circolare sul foglio e un po' obliquo,  in modo da non creare macchie, ovviamente riesce piu'  facile quando ci si e'  esercitati un po'!

Questa e' la tag completa di  tutto,  compreso (e direi che e' fondamentale)  il nome dell'inchiostro! Se volete  potete scaricare sul sito della Rangerink il pdf con i nomi di tutti gli inchiostri come ho fatto io.

Vi lascio  le foto di tutte le tag colorate anche perche' tutte insieme sono  davvero  di grande effetto !

IMG_0020

IMG_0019

IMG_0018

IMG_0017

IMG_0016

Di seguito eccole assemblate! Ho usato gli anelli perche' danno la possibilita' di sfogliare velocemete e anche di poter vedere vicine le sfumature che si vogliono utilizzare, cosi' da avere gia' un'idea di come puo' risultare il lavoro che si vuole intraprendere.

 

IMG_0023

IMG_0022

IMG_0025

Prima di salutarvi vi spiego cosa significa " parte 1" che c'e' nel titolo: nel prossimo post costruiro' una "casetta" per i miei sketchbook ( o sketchbooks ? con le lingue non vado tanto d'accordo perdonatemi!), ma vi lascio un pochino sulle spine, grazie come sempre di avermi seguito e come sempre spero di avervi dato un'idea utile!

Yaya

 

11 commenti

Archiviato in Organizzazione