Archivi del giorno: 26 ottobre 2016

#piumolotowpertutti

Oggi brillo davvero! vorrei far notare che questo giro sono di un puntuale pazzesco ‘ah… speriamo bene di continuare cosí😊

Non vedevo l’ora di pubblicare perché volevo asssssolutamente parlarvi della mia nuova scoperta. LA MOLOTOW.

La amo! Letteralmente. Quante cose una a cui piace giocare con gli acquerelli ci può fare.

Chi mi conosce un po’ sa che io ho una sorta di venerazione per Kristina Werner, al limite quasi, lo ammetto, dello stalkeraggio. Lei fa benissimo tutto quello che a me piace e quello ch e non mi piace, fatto da lei, diventa per me bellissimo a prescindere.

Lei è una calligrapher pazzesca ed in questo periodo in cui il BRUSH lettering va alla grande io beh… mi ci sto cimentando..

Allora, queste sono le premesse. Ora parliamo della mia nuova amichetta, la Molotow.

 Ãˆ un marker con la punta simile a quella dell’uniposca ed è pieno di liquido che serve per mascherare le parti che non si vogliono colorare quando si usano i colori ad acqua.

Io sono partita con il mio sentiment…

La scrittura è ancora incerta ma essendo solo un elemento e non la totalità del mio lavoretto sono andata avanti senza scoraggiarmi.

Il brushlettering presuppone l’utilizzo di un BRUSH appunto. È lui infatti che permette di creare le zone cicciotte delle mie lettere attraverso la pressione del segno. Un BRUSH è flessibile, la molotow no e così ho ripreso le parti delle lettere creando da sola lo spessore.

È una punta dura e sulla carta acquerello possono crearsi i ‘pallini ‘ che vedete. Non demoralizzatevi e proseguite;)

A questo punto è arrivato il momento di tirare fuori i Distress e spatasciarli nel vero senso della parola su tutta la card…

Non vi fermate se i risultati non vi piacciono subito. 

Asciugate con l’embosser e poi …

…Aggiungete un altro colore… io ci ho anche spruzzato sopra goccine di acqua che fa tanto provetto Tim Holtz;)

Asciugate bene tutte le volte che sovrapponete un nuovo strato di colore… nell’ultimo passaggio ho aggiunto proprio il black soot…

E visto che tanto la scrivania l’avevo ben sporcata tanto valeva aggiungerci qualche spruzzatina di acrilico bianco… 

Si lo so… avevo detto che quello scorso sarebbe stato l’ultimo post con un cielo… che volete farci, ho cambiato idea;)

E adesso la magggggia!!!

Togliamo il nostro liquidino che è diventato una leggera pellicolina sopra la nostra scritta…

Divertentissimo!!!

Questi americani quante ne sanno…

Bene . Io vi ringrazio se avete avuto la pazienza di leggermi fino qui.

Vi abbraccio e alla prossima;)

M!R

5 commenti

Archiviato in Senza categoria